capture 254 29052020 113855Non ci sta, Matteo Salvini. Il leader della Lega passa all'attacco contro la magistratura in un'intervista a Studio 24 su Rai News 24. Il caso al centro dell'attenzione è ovviamente quello sollevato dalle intercettazioni di Luca Palamara. E Salvini afferma: "Un disegno della magistratura contro la Lega? Non sono un complottista. Mi limito a leggere le intercettazioni e mi chiedo se sia normale. Mi domando cosa si aspetti ad intervenire e cosa si aspetti ad azzerare il Csm", ribadisce il leader della Lega con un nuovo, lampante, riferimento a Sergio Mattarella.

Poi il focus si sposta sull'emergenza coronavirus. E la critica si fa serrata. Si parte dalle scuole, e Salvini fa notare: "In questo momento in tutta Europa ci sono i bimbi in classe. Non c'è ripartenza con scuole chiuse e genitori in difficoltà", sottolinea. Dunque, sul decreto riaperture, il segretario del Carroccio rimarca che "deve essere partorito da Regione Lombardia oggi. Riguarda bambini, aziende, famiglie. Preferirei, da lombardo, che il mio presidente potesse stare in ufficio e non in procura a Bergamo a ripetere per la 37esima volta le stesse cose", ha concluso Salvini.

 

www.liberoquotidiano.it