“Mentre i ministri piangono i barconi arrivano”. Sottotitolo: mentre, grazie al ministro Bellanova,  il governo regolarizza tanti clandestini, questi arrivano a getto continuo a Lampedusa. Nel  disinteresse delle istituzioni. Anzi, è proprio questo il messaggio che arriva a chi si mette in mare nei barconi. 

Il messaggio lanciato dall’Italia è proprio questo: siamo il paese di Bengodi. Una barca è arrivata fin dentro il porto di Lampedusa, mentre un’altra, più defilata, è approdata a Cala Madonna, col la fiumana di clandestini sbarcati. Questo il video postato sul profilo Instagram da Matteo Salvini. Pertanto l’isola ha dovuto in fretta e furia rimettere in moto il suo rodato – ma ormai allo stremo – sistema di accoglienza. Anche se già dall’inizio del mese si capisce bene che il sistema andrà in crisi. Da ora in poi, per tutta l’estatedesso si pone il problema di dove ospitare i migranti: l’hotspot è affollato oltre la capienza, con i migranti arrivati a inizio mese.

 

140 migranti nel giro di 24 ore erano sbarcati due fine settimana fa. Tra il 16 e il 18 maggio altri ancora, e di nascosto, come si vede. Che vanno ad aggiungersi ai 110 già in isolamento nell’hotspot. Questo video delle ultime 24 ore è inquietante per la facilità di accesso nell’isola che lascia intravedere. Per tutti costoro è prevista la sanatoria-Bellanova?

di Angelica Orlandi per www.secoloditalia.it